Breton Fils

La storia

La proprietà è a Congy, una piccola cittadina a 30 minuti da Epernay, fra la Côte Des Blancs e i vigneti di Sézannais.

La storia della maison Breton Fils ha inizio nel 1945 quando Olivette ed Ange Breton decisero di produrre e vendere il proprio champagne, coltivando 5 acri di vigneto per un totale di 300 bottiglie. Oggi i Breton possono vantare una produzione di 160.000 bottiglie l’anno grazie ai 17 ettari di vigneti sparsi nel territorio della Champagne Ardenne fra Congy, Ferebrianges, Etoges, Sezanne, Mareuil sur ay, Ay, Passy sur Marne e Saacy sur Marne.

Le cantine, tipiche della regione, coprono una superficie di circa 1.200 m2 e sono state scavate nella pietra dallo stesso Ange Breton nel corso degli ultimi 60 anni, soddisfacendo a pieno tutte le condizioni necessarie per consentire ai vini di invecchiare nel migliore dei modi.

Da buoni artigiani, impegnati nel lavoro in prima persona, pazienza e rigore sono diventate per loro parole chiave, è indiscutibile che la Maison sia annoverata fra i principali Récoltant-Manipulant della Champagne.


I Vigneti

Tutta la produzione proviene da vigneti di proprietà, nel corso degli anni i Breton hanno cercato di diversificare l’origine delle uve per la produzione dei loro champagne, i vari vitigni collocati nei seguenti villaggi sono i seguenti: