Bourmault

Storia

La tenuta dei Bourmault si trova ad Avize nel cuore della Côte Des Blancs.
Proprietari di 4 ettari sulla Côte Des Blancs, regno dello chardonnay e di 2 ettari nella Valle della Marna vitati a pinot noir e pinot meunier.

Originari della Sarthe, dipartimento francese dei Paesi della Loira, i Bourmault si stabilirono a Cuis nella Côte Des Blancs nel 1870, tramandando di padre in figlio il lavoro nella vigna. Christian Bourmault discende da una famiglia che vanta generazioni di viticoltori ed è pertanto profondamente legato al lavoro tradizionale.
Per le sue vigne segue tecniche di agricoltura ragionata e biologica, lavorando ancora la terra con l’utilizzo di concimi organici, proteggendole così da eventuali malattie delle viti.


Dai vitigni

La vendemmia dei Bourmault inizia il più tardi possibile così da riuscire ad ottenere dall’uva una maturità minima di 10° che è arrivata a 11° negli ultimi dieci anni.

Fedele alle sue convinzioni Christian Bourmault effettua la fermentazione alcolica in botti e in barrique di acciaio da 25 hl. Ciò permette di ottenere naturalmente una temperatura compresa fra i 17 e i 20 gradi, una fermentazione lenta che consente di estrarre al massimo gli aromi.

E dai vini invecchiati deriva il perfetto equilibrio che contrassegna il “carattere della maison”.